Loading...
Instagram Public Photos with #viconsigliounlibro

Per la rubrica regali fantastici e dove trovarli 😃 vi presento i calzini di poe! 😍 grazie mille a @antocaste86 e all’intaggabile per avere prolungato i festeggiamenti del mio compleanno fino a domenica sera regalandomi cose meravigliose come questi calzini! 🥰 per quanto riguarda il libro: c’è davvero bisogno di una presentazione? 😉 vi dico solo che il volume contiene tutti i racconti dell’incubo, del mistero e del terrore: un libro imperdibile per gli amanti di poe! 🖤 buon lunedì e buon inizio di settimana! #poe #edgarallanpoe #lettureautunnali #lettureconsigliate #bookstagram #einaudi #bookphotography #viconsigliounlibro #ticonsigliounlibro #leggerefabene #leggeresempre #bookhaolic #regalidicompleanno #calzini #poesocks #outofprint

November 2018 comment 29 star 257

✨vi consiglio un libro✨

cari lettori, oggi voglio consigliarvi un libro che ho desiderato tanto e ora che finalmente ce l’ho non riesco mai a dedicargli del tempo (🤣).
poche volte mi è capitato di innamorarmi di un libro solo leggendo la trama e con “la ragazza con l’orecchino di perla” è stato proprio cosí!

trama: delft, xvii secolo, una casa nella zona protestante della città griet, la figlia di un decoratore di piastrelle, è in cucina, intenta a sistemare le verdure tritate. sull’uscio, compaiono improvvisamente due figure: un uomo dagli occhi grigi come il mare e una donna che sembra portata dal vento, benché la giornata sia calma. sono johannes vermeer, il celebre pittore, e sua moglie katharina, gente ricca e influente, proveniente dal quartiere dei papisti. griet ha sedici anni e quel giorno apprende dalla voce della madre il suo destino: andrà a servizio dei vermeer per otto stuiver al giorno, dovrà fare le pulizie nell’atelier del pittore, e dovrà agire delicatamente senza spostare né urtare nulla. la ragazza con l’orecchino di perla ci offre alcune delle pagine più felici, nella narrativa contemporanea, sulla dedizione e sul coraggio femminile.

#laragazzaconlorecchinodiperla #tracychevalier #neripozza #instalibri #librichepassione #libromania #libridaleggere #libri #libriconsigliati #book #bookstagram #booklover #bookmania #viconsigliounlibro #nuoviacquisti #lettura #lettureconsigliate #letturatime #italiainlettura #love #amore #art #ilbellodellalettura #bookblogger #blogger #blogitalia #italianblogger #review #instalibri #sognidicarta

last month comment 19 star 213

A dicembre duemilaquindici, per la prima volta nella mia vita, incontrai isherwood.
ricordo ancora perché la giovane piera corse in biblioteca a chiedere se avessero questo libro: era un pomeriggio piovoso e stavo ascoltando una trasmissione su @radio3_rai, ad un certo punto cominciano a parlare di questo libro, ne parlarono in modo così magnetico che mi sentii attratta talmente tanto da sentire il bisogno di correre subito nella suddetta biblioteca.
il libro c'era, nella vecchia edizione @guanda_editore, lo portai a casa e lo divorai, da quando me ne separai ho cominciato a cercarlo in lungo e in largo, oggi a quanto pare il destino ha deciso di sorridermi e me l'ha fatto trovare. era lì sullo scaffale, da solo, che mi guardava.
non serve dirvi che è tornato a casa con me.
e niente, oggi sono felice.

January 2019 comment 17 star 567

Se le giornate potessero durare 48 ore “abbiamo sempre vissuto nel castello” di shirley jackson rientrerebbe sicuramente nella lista dei libri che rileggerei volentieri nel periodo autunnale! la trama e l’atmosfera che si respira all’interno delle sue pagine non posso che collegarle a questa stagione e se non l’avete ancora letto beh, io vi consiglio di recuperare al più presto perchè non ve ne pentirete assolutamente, questa scrittrice è formidabile nel suo genere! ♥️
.
.
❓e voi che rilettura fareste in questo periodo?
.
.
.
#libro #libri #bookstagram #bookstagrammer #adelphi #domenicaadelphi #libridaleggere #riletture #leggerefabeneallanima #leggeresempre #levostreletture #latturatime #viconsigliounlibro #shirleyjackson #libreria #librisulibri #libribelli

September 2018 comment 8 star 389

Per la #domenicaadelphi di oggi voglio parlarvi di una storia che fa parte sempre del filone delle #autobiografie #storievere #storiedivita che meritano assolutamente di essere scoperte:
#leggerelolitaateheran di #azarnafisi è uno di questi. io l'ho letto e riletto svariate volte, ne ho parlato e scritto altrove e adesso lo faccio anche qui. sono stata inoltre vagamente insultata da estremisti religiosi, mi hanno criticato di quanto la studiosa avesse detto tante menzogne. l'autrice ha insegnato in vari atenei iraniani, nel 1997 ha deciso di emigrare negli stati uniti. questo libro è ambientato a teheran e parla dell'amore per la letteratura occidentale, talmente forte, più di tutto il resto, da trovare il modo di sconfinare, aggirare la paura di un regime dittatoriale, una religione che bandisce, reprime invece di esaltare, ricordare. al centro ci sono le donne, studentesse... la loro bellezza, la loro sete di sapere, la loro capacità di sognare nel segreto di una stanza dove - il giovedì mattina - si ritrovano, scelgono di non rinunciare alla pagina stampata, alle parole che ci sono dentro nonostante l'inferno intorno a loro.
.
.
.
#bookphotography #bookphotos #instabook #instalibri #veloconsiglio #viconsigliounlibro #libridaleggere #bookstagram #adelphilibri @adelphiedizioni

August 2018 comment 3 star 178

Ultimo scambio su @thebooksrebellion arrivato oggi e ultimo #libro che aspettavo: #leleganzadelriccio di #murielbarbery edito da @edizioni_eo. bellissimo il pacchetto.
l'ho già letto ma mi era stato prestato. adesso dispongo di una copia mia e solo mia. finalmente. lo considero un vero e proprio capolavoro, uno dei più interessanti presenti nel panorama letterario. lo ami o lo odi. io l'ho amato (anche se ho odiato il finale) e ti pone di fronte a tanti di quegli interrogativi che vale comunque la pena riprenderlo in mano per vedere se qualcosa nella tua mente o nel tuo cuore è cambiato, o se il messaggio è rimasto tale e quale e la tristezza per la sorte della portinaia ti fa sempre ancora così male.
non so voi, se l'avete letto o no... quali reazioni vi ha suscitato questa storia? me le raccontate anche se rimane difficile farlo?
.
.
.
non vediamo mai al di là delle nostre certezze e, cosa ancora più grave, abbiamo rinunciato all'incontro, non facciamo che incontrare noi stessi in questi specchi perenni senza nemmeno riconoscerci. se ci accorgessimo, se prendessimo coscienza del fatto che nell'altro guardiamo solo noi stessi, che siamo soli nel deserto, potremmo impazzire. [...] io invece supplico il destino di darmi la possibilità di vedere al di là di me stessa e di incontrare qualcuno.
.
.
.
#instabook #instalibri #veloconsiglio #viconsigliounlibro #acciobooks #bookstagram #bookphotos #bookphotography #bookoftheday #libridaleggereprimadimorire #edizionieo #fralepagine

July 2018 comment 3 star 151

Il tema in cui si addentra l’autore del libro, le migrazioni, è un tema intrinsecamente complicato, un tema che segue la tendenza opposta a quella dei nostri giorni di semplificare qualsiasi questione offrendo risposte e soluzioni certe quando non c’è ne sarebbero.
è una storia appassionante, ma sopratutto fa riflettere sul nostro mondo e sulla perdita di umanità delle persone.
le “ porte magiche “ descritte nel libro sono le famose navi con cui i migranti scappano dalle condizioni disumane in cui si trovano a ( non ) vivere.
nel libro viene descritto accuratamente quanto sia difficile lasciare il paese d’origine e i propri affetti per andare in un luogo sconosciuto dove riuscire a ricominciare a vivere non è così scontato.
leggendo questo libro si vive la disperazione di queste persone.
quanto loro vogliano comportarsi da umani, vivere dignitosamente, come ogni essere umano ha diritto a vivere una vita dignitosa.
l’unico loro desiderio è la sopravvivenza e trovare un posto da poter chiamare e considerare “ casa “. in exit west si legge: «nei loro telefoni c’erano antenne, e queste antenne fiutavano un mondo invisibile, come per magia, un mondo che era tutt’attorno a loro e anche da nessuna parte, trasportandoli in luoghi lontani e vicini, e in luoghi che non erano mai esistiti e mai sarebbero esistiti».
mohsin hamid è stato capace di raccontare così bene ciò che è sempre stato filtrato in questi anni dai libri di storia.

p.s. allego anche una pagina del libro particolarmente significativa.
#exitwest #mohsinhamid #libro #viconsigliounlibro #einaudi #librichepassione #romanzo #leggerechepassione #capolavoro #libromania #libridaleggere #einaudieditore #ilibridimartinaoneta #martinaviconsiglia

January 2019 comment 6 star 483

Sai qual è una delle mie paure più grandi? raccontavo l'altra sera a mia sorella... quella di subire/diventare vittima di una violenza proprio come #alicesebold racconta nel suo memoir #lucky. quando avevo venti anni vagavo libera per le strade di firenze - che di notte è di una bellezza indescrivibile - spensierata, ignara del pericolo. più che incoscienza era una incontrastata fiducia nel mondo, l'averlo in pugno. poi l'esperienza che si accumula ti libera dall'ingenuità e dona consapevolezza. siamo alle prese con un arco temporale e un paese diverso rispetto a quello di cui si parla #fralepagine di questo libro, solo lo stato d'animo è simile, questo va premesso. alice, ancora diciannovenne, una sera, intorno a mezzanotte, mentre stava attraversando il parco di ritorno da un'uscita avverte una presenza:
un uomo di colore le arriva da dietro e la aggredisce, fino a portarla dentro a una galleria per violentarla brutalmente. è stata fortunata (lucky) perché nonostante lo stupro è ancora viva, così le hanno detto. le parole che usa per descrivere l'episodio e il conseguente processo sono chirurgiche, non tralasciano niente, nemmeno i minimi dettagli, tanto che sembra di essere lì e uccidono metaforicamente, drasticamente, brutalmente... le mani tremano, fai fatica a tenere il libro ben saldo, a non lasciarlo cadere. madison (così si chiama il suo stupratore) ha ricevuto il massimo della condanna ma non c'è nessuna vittoria, nessuna rivincita. il desiderio di vendetta l'ha esaudito a colpi di legge e una difesa competente. dopo si è fatto spazio solo l'istinto, la ricerca del modo giusto per rimanere in equilibrio senza ricadere. qui non si offrono soluzioni su come superare tale trauma perché la scrittura, a tratti nervosa, segue il filo dei pensieri e non c'è nessun interesse se non quello di ricostruire l'accaduto. studi affermano che sia terapeutico, liberatorio tirare fuori il dolore e la rabbia parlandone o scrivendone. una storia che nasce quindi da un'esigenza di testimoniare in quale abisso puoi scendere quando qualcuno abusa di te, approfitta della tua debolezza e le conseguenze che ti porti dietro per sempre. buona lettura!
@edizioni_eo

November 2018 comment 12 star 118

𝓁𝑒 𝒷𝑒𝓁𝓁𝑒 𝑔𝒾𝑜𝓇𝓃𝒶𝓉𝑒 𝓁𝑒 𝓇𝒾𝒸𝑜𝓃𝑜𝓈𝒸𝒾 𝓈𝓊𝒷𝒾𝓉𝑜 🧚🏻‍♂️📚🗝
.
.
.
•𝓁𝑒 𝓅𝒾𝓊 𝒷𝑒𝓁𝓁𝑒 𝓁𝑒𝓉𝓉𝑒𝓇𝑒 𝒹’𝒶𝓂𝑜𝓇𝑒
•𝑒𝓂𝓂𝒶, 𝒥𝒶𝓃𝑒 𝒜𝓊𝓈𝓉𝑒𝓃
.
.
.
.
.
#letteredamorediuominiedonnestraordinari
#lettere #letteredamore #imiglioriclassicidisempre #bibliotecaromantica #austen #janeausten #emma #viconsigliounlibro #bookserendipity #laragazzaconilmaglioneverde

3 weeks ago comment 2 star 116